Serale

Visualizzazione di 6 risultati

  • PINCELADAS – Spettacolo Flamenco e Pittura dal vivo di Loredana Ruggieri

    GRATUITO Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: chi ama la danza, la musica il flamenco, la pittura e la comunicazione creativa fra le arti

    PROGRAMMA: Pinceladas in italiano Pennellate, è uno spettacolo che racchiude la sinergia di più arti in unico percorso che conduce lo spettatore in un susseguirsi di atmosfere.
    La seduzione e la forza del Baile Flamenco, il virtuosismo e l’estro della Musica e Cante Flamenco e l’armonia, la fluidità e i colori della Pittura dal vivo, si traducono in Pinceladas in un’osmosi artistica altamente suggestiva.
    Lo spettacolo nasce dall’idea della bailaora e coreografa italiana Loredana Ruggieri e dalle musiche del chitarrista Manuel Montero.
    Lo spettacolo è composto da 4 scene, ognuna delle quali è un alternanza di stili in un unico tema musicale e che traccia un percorso che fa nascere progressivamente un quadro dove la performance dei ballerini e musicisti diventa parte animata e partecipata dell’ ispirazione pittorica del momento. In ogni scena, infatti, si presentano varie situazioni artistiche: coreografie corali, soli di baile, soli musicali e nel contempo si delinea la scenografia, dipinta dal vivo dalle abili mani ed estro della pittrice Anna Drago. E’ una comunicazione attiva ed estemporanea tra i vari linguaggi che rende ogni replica un atto unico.
    Lo spettacolo nasce da un’idea musicale che fa da struttura ai quattro momenti salienti che vede una successione di stili che non seguono la tradizione flamenca, ma si mettono a servizio di un percorso emotivo che conduce ad atmosfere più intense ad una poetica leggerezza e briosità.

    DURATA:  1 ora e mezza

    DOVE: Piazza Monumento San Lucido
    https://maps.app.goo.gl/p94U9emM54ZBphAJ9

     

    ORARIO: 22:00- 23:30

    DATA: 22 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo

    ARTISTI: Cante Rosarillo e Vicente Gelo, Guitarra Manuel Montero, Cajon Francesco Perrotta, Baile Loredana Ruggieri, Francesca Stocchi,Virginia Veltri, Annalisa Fioravanti, Deliana Fratocchi, Pittrice Anna Drago, Canto Alessandro Sessa.

  • SUONI NEL VICOLO – San Lucido incontra il Cilento – ITINERARIO ARTIGIANATO TIPICO

    GRATUITO Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: a chi ama la musica e i suoni di tradizione e a chi è desideroso di tuffarsi nella cultura musicale del sud italia in un ambientazione intima ed autentica

    PROGRAMMA: Suoni nel vicolo, organizzato in collaborazione con l’associazione culturale la Tavernetta Letteraria, è un concerto racconto di due culture del sud, quella del tirreno cosentino e quella del cilento. Due culture molto simili caratterizzate da l’utilizzo di strumenti in comune ma con molte differenze che in chiave antropologica verranno durante la serata raccontate in forma quasi di affabulazione. Questa modalità rende l’esibizione familiare, ma allo stesso tempo ricca di contenuti che farà vivere l’emozione di partecipare ad una serata tipica delle famiglie del sud dove la musica diventa condivisione ed appartenenza. L’ atmosfera intima del vicolo diventa un contesto complice nel senso di vissuto attivo dell’esperienza musicale. A condurre nel vicolo un percorso espositivo di artigianato d’arte calabrese in collaborazione con la Proloco. L’itinerario è studiato per far vivere il centro storico sanlucidano e allo stesso tempo predisporre lo spettatore a calarsi interamente nel mondo delle culture calabresi fino ad arrivare all’evento musicale e tuffarsi nell’arte dal vivo.

    DURATA:  1 ora e mezza

    DOVE: Vicolo Generale Cappello, 15

    ORARIO: 22:00- 23:30

    DATA: 23 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo (suoni nel vicolo in collaborazione con l’ associazione culturale Tavernetta Letteraria, itinerario artigianato in collaborazione con la Proloco San Lucido)

    ARTISTI: “Suoni nel vicolo” Gianluca Zammarelli e Alessandro Sessa

  • CONCORSO DI SEVILLANAS

    30,00 IVA compresa Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: conosce il ballo andaluso della sevillanas

    PROGRAMMA: Arteinvivo per la sua terza edizione organizza un concorso di Sevillanas il 24 luglio nella favolosa cornice della Panoramica di San Lucido.
    L’obiettivo è la possibilità di condividere attraverso una competizione giocosa un momento di “vivencia” di cultura folkloristica andalusa. Il concorso avrà in giuria professionisti della danza e del flamenco come Leda Miceli, Manuela Baldassarri, Vicente Gelo.

    PARTECIPANTI: Si potrà partecipare rigorosamente in coppia previo iscrizione e si richiede la conoscenza della Sevillanas.
    La partecipazione dovrà essere in traje e zapatos flamencos, per motivi di ordine l’organizzazione non può mettere a disposizione un camerino, per cui le coppie dovranno già essere pronte al momento del concorso.

    ISCRIZIONE: L’iscrizione potrà avvenire tramite questo sito

     

    MODALITA’:
    1° SELEZIONE: tutte le coppie si esibiranno contemporaneamente in due Sevillanas con musica scelta dall’organizzazione che i partecipanti conosceranno al momento dell’esibizione.
    La giuria farà la prima selezione.

    2° SELEZIONE: Le coppie qualificate si esibiranno in una sevillana con musica scelta dall’organizzazione che i partecipanti conosceranno al momento dell’esibizione.

    3° SELEZIONE: Le coppie in finale si esibiranno una alla volta con una musica propria che devono preparare in una pennetta nell’eventualità della partecipazione alla finale.

    Costo di iscrizione è di 30 euro a coppia.

    Si assegnerà ad ogni coppia un numero per consentire ordine durante la selezione.
    In caso di parità si risolverà con un’altra sevillanas.

    DURATA:  1 ora

    DOVE: Via Roma San Lucido

    https://maps.app.goo.gl/SHTn4cZ3AWTerb32A

    ORARIO: 22:00- 23:00

    DATA: 24 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo

  • SFILATA DI MODA FLAMENCA

    GRATUITO Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: chi ama la moda e la bellezza, la cultura spagnola- andalusa e i colori che la caratterizzano

    PROGRAMMA: Il Festival ArteInvivo per la prima volta ospita una sfilata di moda unica e prestigiosa. Le migliori sartorie e stiliste di moda flamenca italiane presenteranno le proprie creazioni riempiendo San Lucido di colori, stoffe, modelli all’ultima moda. In Spagna gli appassionati di moda flamenca hanno ormai degli appuntamenti fissi durante l’anno , appuntamenti che aspettano con ansia e che sono sotto i riflettori della stampa internazionale. ArteInvivo vuole omaggiare questa arte sartoriale dedicandole una serata durante il Festival 2024 e riservandole la migliore passerella: l’incantevole paese di San Lucido.
    Seguirà un evento molto particolare colmo di colori e grazia di movimento. Arteinvivo nella sua terza edizione si fa promotrice di un concorso di Sevillanas nella favolosa cornice della panoramica di San Lucido. La sevillanas è un tipico ballo nel folklore andaluso che si balla in coppia. Può partecipare al concorso chi già conosce il ballo. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina di iscrizione. Il concorso ha il costo di 30 € iva inclusa.

    DURATA: 2 ore

    DATE : 24 luglio

    ORARIO: h 22

    PREZZO: Gratuito

    DOVE: Via Roma San Lucido

    https://maps.app.goo.gl/SHTn4cZ3AWTerb32A

    ORARIO: 22:00- 23:00

    DATA: 24 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo

  • TINTU LIVE de I REMA

    GRATUITO Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: a chi ama la musica

    PROGRAMMA: I REMA si occupano di esplorare  linguaggi, suoni ed immagini della tradizione italiana per restituirli, giocando, sotto forma di canzoni e storie da raccontare in un dialogo continuo tra musica popolare, world music e rock prog.

    DURATA:  1 ora e mezza

    DOVE: Piazza Monumento San Lucido

    https://maps.app.goo.gl/p94U9emM54ZBphAJ9

    ORARIO: 22:00- 23:30

    DATA: 25 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo (suoni nel vicolo in collaborazione con l’ associazione culturale Tavernetta Letteraria, itinerario artigianato in collaborazione con la Proloco San Lucido)

    ARTISTI: TINTU live

    Tintu è una parola molto particolare: apparentemente innocua e giocosa, per chi non ne conosce il significato può suonare come “dipinto”, ma vuol dire invece “malvagio, contraffatto, macchiato”. Una macchia nascosta nel quotidiano, che contagia sia i gesti semplici che i grandi cambiamenti, e che è facile confondere e nominare in maniera impropria deformando cose e persone. Questa è stata la suggestione che ci ha portato a scegliere nove brani che fotografano, da angolature diverse, storie di vita vissuta, leggende, eventi, delusioni, rinascite, amori e portarne alla luce i lati nascosti, cercando di andare oltre la superficie, oltre la macchia visibile, oltre quello che in apparenza è Tintu.

  • COSENZA COOKING BOOK presentazione del libro di Nunzio Scalercio in forma attoriale

    GRATUITO Tutti i dettagli

    SPECIALMENTE DEDICATO A: a chi ama o vuole conoscere aspetti della Calabria, a chi è appassionato di teatro e comicità

    PROGRAMMA: Eleonora prese la parola: «Io direi di fare così: ogni giorno uno di noi è eletto a re della cucina e cucina un piatto. Un suo cavallo di battaglia!»
    «Nu cavaddro? Ma picchì c’è carna i cavaddro?» chiese perplesso Gustino.
    «Oj Minchiune che non sei altro! Cavallo di battaglia!» spiegò Eleonora. «Un cavallo di battaglia è il pezzo forte di qualcuno: nel nostro caso, u piatto che ognuno di noi sa cucinare meglio…»
    «Ho capito» disse Gustino.
    «Ha’ capito davero?» gli sussurrò all’orecchio Ricuzzu.
    «No. È d’incoraggiamento.»
    “Cosenza Cooking Book” narra le vicende di un gruppo di cosentini(cinque donne e cinque uomini) che in seguito ad un imprevedibile incidente sono costretti a nascondersi agli occhi del mondo, ripiegando in un rifugio improvvisato. Come in un Decamerone di Boccaccio in salsa bruzia, per far passare il tempo infinito della loro forzata cattività, il gruppo decide di eleggere ogni giorno un re della giornata che si cimenterà nell’unica cosa che questa improvvisata compagnia sa fare meglio: cucinare un piatto della tradizione culinaria cosentina. Alle loro calcagna il più “malamente” dei “malamenti” (deciso a fare loro la pelle) e la Questura di Cosenza (che vuole, di contro, individuarli e salvarli), in una corsa contro il tempo a chi li troverà prima. In mezzo, amori che sbocciano e passioni che prendono il sopravvento, fino alla domanda finale: cosa attende al termine della cena a questo gruppo di improbabili eroi, il dolce o l’amaro? ( S.G.)
    Nunzio Scalercio e’ il creatore di Spigaweb.org, sito di satira e costume in lingua cosentina. È stato conduttore televisivo (The Nunzio Scalercio Show, LaC Network), speaker radiofonico (Radio RAI), attore teatrale (Centro R.A.T. Teatro dell’Acquario, Compagnia Metrodora, Centro di Drammaturgia Europea), illustratore e vignettista satirico (La prova del cuoco, L’albero azzurro, Più Sani più Belli, Play Generation, Turisti per caso, Quotidiano della Calabria). Come consulente del sindaco Giacomo Mancini, ha fondato in seno all’Assessorato di Franco Piperno, il Monitorebrutio.net, il primo giornale multimediale della città di Cosenza insignito dal FORMEZ con il primo premio nazionale La P.A. che si vede (Bologna, 2005).

     

    DURATA:  1 ora e mezza

    DOVE: Corso Umberto

    https://maps.app.goo.gl/9nUyvGGDXSY2PGhv9

    ORARIO: 22:00- 23:30

    DATA: 27 luglio

    A CURA DI: (organizzatore) Arteinvivo